Rimani Aggiornato

Ricevi ogni settimana le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica.
Email address
Sicuro e spam free
Studenti STEM – Sicilia tra vacanze ed esercizi Ordinazione sacerdotale di... 15esima Festa della...

Quando il direttore dello STEM p. Maurizio Cino e il vice direttore P. Marco Staffolani ci hanno comunicato che gli esercizi spirituali si sarebbero svolti a Mascalucia (CT) ne siamo stati molto felici. Infatti, per la maggior parte di noi studenti, è stata la prima volta che abbiamo visitato non solo la regione, ma anche i nostri ritiri passionisti della Sicilia.

Dobbiamo ringraziare i nostri formatori perché tutto il viaggio è stato organizzato molto bene equilibrando preghiera e vacanza (attesa con ansia, visto che avevamo da poco finito gli esami della sessione estiva!).

Il 29 giugno, arrivati nella comunità di Romitello (PA), siamo tutti rimasti colpiti dal suo bellissimo santuario mariano in cui abbiamo potuto pregare davanti al dipinto che raffigura la Pietà e che, ancora oggi, attira tanti fedeli. Siamo stati arricchiti, inoltre, dalla dettagliata spiegazione di tutta la storia di questo luogo di culto ad opera dei padri della comunità che ci hanno fatto cogliere ancora di più quale grande grazia ha la famiglia passionista di custodire questo posto santo.

Siamo stati ben lieti di visitare la sera stessa del nostro arrivo in Sicilia il ritiro passionista a Castellammare del Golfo dove abbiamo potuto condividere con i confratelli del luogo la Messa ed un momento di fraternità.

Sarebbe stato un gran peccato, poi, non visitare la cattedrale di Monreale e quindi, l’indomani mattina, ci siamo uniti ai tanti pellegrini provenienti da tutto il mondo che, ogni giorno, visitano questo stupendo luogo. Guidati nella spiegazione da una religiosa del Verbo Incarnato, abbiamo potuto contemplare quei bellissimi mosaici che aprono mente e cuore per slanciarli alla preghiera.

Il 30 giugno ci siamo spostati a Mascalucia. Qui padre Andrea Lifrieri (direttore della casa di esercizi) ci ha ben accolto facendoci, fin da subito, sentire a casa. In questo stesso giorno abbiamo visitato la comunità e il bel santuario dell’Addolorata annesso e potuto onorare con la preghiera il venerabile confratello p. Generoso Fontanarosa.

Dopo altre visite (il 1 luglio Catania e il 2 luglio il santuario della Sciara di Mompileri), dal giorno 3 luglio fino al mattino del giorno 8 abbiamo vissuto i nostri esercizi spirituali tenuti da p. Leone Masnata. Quest’ultimo ha trattato con dovizia di particolari l’inno dei Filippesi di San Paolo apostolo (Fil 2,6-11 inno tanto caro a noi passionisti) dando nella riflessione della mattina un taglio più teologico mentre nel pomeriggio la meditazione si concretizzava sulla vita passionista nei vari aspetti (carisma, “memoria passionis”, vita comunitaria …). Rendiamo grazie a Dio per quanto ci ha trasmesso p. Leone perché ci ha consegnato diverse idee che saranno sicuramente temi di approfondimento per il futuro ed ha avuto la capacità di sottolineare la centralità ed attualità del nostro carisma per noi, per la comunità e per la Chiesa intera.

A conclusione dell’esperienza ce ne andiamo, sicuramente, con un bagaglio spirituale e umano più ricco, impreziosito da tutti i confratelli che abbiamo conosciuto e che, con la loro simpatia ed accoglienza, ci hanno fatto sentire fratelli di un’unica famiglia: quella passionista!

Lodiamo il Signore per questo grande dono che ci ha concesso ricordandoci nella preghiera, di questa bellissima regione religiosa del Crocifisso.

Che la passione di Gesù e i dolori di Maria siano sempre impressi nel nostro cuore.

A cura di Carlo Maria Romano e degli studenti STEM