Rimani Aggiornato

Ricevi ogni settimana le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica.
Email address
Sicuro e spam free
La lettera a papa Francesco per l’Icona dei Martiri Ordinazione Presbiterale... Otez Pavele, Papa...

Pubblichiamo il testo che ha accompagnato l’icona dei martiri consegnata a Papa Francesco durante la sua visita in Bulgaria il 5 maggio.

Caro papa Francesco,
il prossimo 5 maggio verrai a visitare la Bulgaria.
Come puoi immaginare, fervono dappertutto i preparativi, e cresce la gioia e l’attesa di incontrarti, vederti, ascoltarti e pregare con te.
Come tutti, anche la nostra comunità, si sta preparando con la preghiera quotidiana per la Pace, con diversi incontri sui temi fondamentali del tuo magistero, e verrà a Sofia per accoglierti, per pregare insieme a te il Regina Coeli, e per celebrare con te l’Eucarestia.
Saremo in 200 da Belene, il gruppo più numeroso della Diocesi di Nicopoli. Ci ha molto rattristato che purtroppo anche stavolta la nostra terra del Nord non verrà visitata dal Papa, come la scorsa volta… Che ci vogliamo fare? Di per sè potresti ancora venire il giorno prima, sabato 4 maggio, se non sei occupato… però in incognito, neh! Lascia a casa tutto il codazzo di giornalisti, diplomatici, autorità e compagnia. Solo tu. Così ti facciamo vedere la vera Bulgaria, non quella addobbata per le grandi occasioni. Poi il giorno dopo vieni giù a Sofia con noi sul pulman, coi bambini, i giovani e le persone normali.
Comunque, se proprio non vieni, pazienza!
Se il Papa non viene a Belene… Belene va dal Papa! E la tristezza se ne va.Sai, in questi mesi tutti stanno preparando i loro regali per te: chi asfalta le strade, chi appende posters, chi tesse un tappeto, chi disegna quadri con le facciate delle chiese, chi una cormamusa… addirittura alcuni tipi ti han preparato un trono per la messa…
E noi di Belene, cosa possiamo regalarti?
Avevamo pensato di farti un regalo molto speciale ed a te gradito, un gesto concreto di accoglienza e solidarietà, come tu spesso ci chiedi… ma visto quello che è successo due anni fa… ci abbiamo rinunciato. Non vorremmo rovinare la festa o la digestione a qualcuno…
Allora abbiamo optato per qualcosa di più neutro, che non dovrebbe scandalizzare nessuno, speriamo.
Qualcosa di cui tutti i bulgari, non solo noi pochi cattolici, possano andare fieri.
Qualcosa che unisca, simbolicamente, tutti i bulgari.
Visto allora che non ci ha pensato nessuno… e visto che la nostra Comunità è l’unica nei Balcani a custodire un Santuario dedicato ad un martire del XX secolo… abbiamo preparato per te una icona con i quattro beati martiri bulgari, beatificati da papa Giovanni Paolo II.
Dicono che la Bulgaria è il Paese delle Rose.
I nostri martiri sono le rose più belle fiorite dalla nostra terra,
fiorite sulle spine delle persecuzioni del secolo scorso.
Il nostro concittadino passionista, mons. Eugenio Bossilkov, ed i tre sacerdoti assunzionisti Pavel, Kamen e Josafat. Sono solo quattro, ma nel loro volto vediamo anche il volto delle altre decine di migliaia di vittime innocenti del secolo scorso.
Il volto della Bulgaria più bello.
E viene dalla nostra terra di Belene, imbevuta dalle lacrime e dal sangue di decine di migliaia di innocenti che qui hanno sofferto nel più grande campo di concentramento del regime, dove hanno vissuto la prigionia i nostri sacerdoti cattolici, insieme a quelli ortodossi ed ai pastori protestanti.
Ecco il nostro regalo per te, Francesco.
Se passi di qui (perchè noi mica abbiamo perso la speranza…), te lo diamo qui.
Se no te lo portiamo giù a Sofia. No problem, OK?
In ogni caso, ti aspettiamo con gioia!
Ciao!
la comunità di Belene, 16 aprile 2019

L’icona con i quattro beati martiri bulgari, che la Comunità Cristiana di Belene regalerà a Papa Francesco. Il beato passionista Bossilkov è il terzo da sinistra.

L’icona dei Martiri Bulgari, benedetta e baciata dalla Comunità Cristiana nella Domenica delle Palme 2019

Consegna dell’icona a Papa Francesco!