Rimani Aggiornato

Ricevi ogni settimana le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica.
Email address
Sicuro e spam free
Festa e Giubileo del motociclista. Un vescovo biker e centinaia di centauri al santuario di San Gabriele. Assemblea regionale PIET ... Reportage sul...

Domenica 12 giugno 2016 da varie parti d’Italia sono giunti al santuario di San Gabriele centinaia di centauri per la festa del motociclista, nel segno della solidarietà per il Borneo (Indonesia). E in testa a tutti, in sella a una fiammante moto, il vescovo passionista Giulio Mencuccini, 70 anni, originario di Fossacesia (CH), missionario in Indonesia da quarant’anni e responsabile della diocesi di Sanggau (Borneo occidentale).

 

La festa del motociclista si è svolta con il seguente programma:

Ore 9: raduno dei motociclisti presso il piazzale del Santuario.

Ore 10: giro turistico verso Castelli, centro internazionale della ceramica

Ore 12: Santuario S.Gabriele, santa messa celebrata dal vescovo motociclista Giulio Mencuccini Preghiera e ricordo dei centauri deceduti. Benedizione e Giubileo dei motociclisti.

Tutti i motoraduni da lui organizzati da vari anni hanno sempre lo scopo della solidarietà verso i poveri della sua diocesi nel Borneo, una diocesi in piena espansione, con decine di migliaia di cattolici, ma bisognosa di strutture quali chiese, scuole, asili, ospedali. Scopo del motoraduno è anche quello di raccogliere i fondi per costruire un altro asilo polivalente nella sua diocesi.

Asilo realizzato da mons. Mencuccini nel Borneo

In effetti in vari anni di attività missionaria nella sua diocesi i passionisti italiani, confratelli di San Gabriele, hanno costruito centinaia di chiese e cappelle, decine di scuole-convitti e asili.  In particolare monsignor Mencuccini si è impegnato direttamente, grazie al contributo di alcuni benefattori e dei partecipanti ai vari motoraduni,  nella realizzazione di numerose chiese,  di 10 scuole-convitti per ragazzi e di 7 asili per bambini. Un’incessante opera di solidarietà che il vescovo biker non si stanca di portare avanti, consapevole che l’istruzione è la più valida difesa della libertà e della dignità umana.

 

Ricordiamo che il vescovo guiderà un altro incontro di motociclisti anche a Fossacesia (CH), dove il 19 giugno ci sarà il 9° Motopercorso nazionale di solidarietà per i bambini del Borneo.

 

FOTOGALLERY